Tema Sistemi scelta per spegnere i focolai della Norman Atlantic

Tema Sistemi scelta per spegnere i focolai della Norman Atlantic

Tema Sistemi spa, azienda tarantina specializzata nella progettazione e produzione di impianti
antincendio, è stata scelta per spegnere gli ultimi focolai della Norman Atlantic. Il veloce
abbattimento delle temperature interne della nave non ha più reso necessario l’intervento di
spegnimento.

Esigenza

-velocità di spegnimento

-inaccessibilità delle porte

– utilizzo di un quantitativo

-estinguente limitato per evitare ulteriori danneggiamenti alla nave.

Soluzione

Dato il particolare contesto, la tecnologia di spegnimento ad acqua nebulizzata additivata è stata ritenuta la più adatta per affrontare questa tipologia d’incendio. La performance di spegnimento prevedeva l’utilizzo
di un apposito generatore (fog cannon) prodotto da Ecology S.r.l, montato su un mezzo antincendio della CGT. Il fog cannon sarebbe stato attivato dopo aver praticato da uno a tre fori di circa due metri di diametro cadauno, nella parete sinistra della Norman Atlantic, al livello del ponte n. 3.
Le principali caratteristiche estinguenti prodotte da questo sistema sono:
– veloce e importante sottrazione di calore
– rarefazione dell’ossigeno dovuto al rapido cambio di stato dell’acqua
-creazione di una barriera fredda all’irraggiamento del calore verso l’esterno dell’incendio.

Tali azioni permettono di avere un’estinzione quasi immediata dell’incendio con quantitativi d’acqua di gran lunga inferiori ai sistemi tradizionali ad acqua. Queste caratteristiche vengono esaltate dall’aggiunta
dell’additivo FIREFIVE® encapsulator.

Sviluppato e prodotto da un’azienda del gruppo Tema, il FIREFIVE® ha la capacità di:
-aumentare il livello di bagnabilità dell’acqua, favorendo l’abbattimento repentino delle temperature
e lo spegnimento delle fiamme
– abbattere i fumi e gli incombusti, aumentando la visibilità dell’ambiente e facilitando
-l’eventuale intervento dei Vigili del fuoco.

Attacco al fuoco – Ponte n. 3

L’intervento previsto era finalizzato a domare l’incendio al livello del ponte n. 3. Non vi era la possibilità di aprire i portelloni principali, pertanto l’unica opzione plausibile era di praticare una o più aperture al medesimo livello. Prima di procedere all’apertura dei fori per l’erogazione della nebbia d’acqua additivata con il FIREFIVE®, era assolutamente necessario tamponare le aperture nei vari punti della nave con delle chiusure
ermetiche, in modo da non consentire l‘ingresso di aria (ossigeno) all’interno della stessa.
Praticati i fori di aereazione, la depressione generata avrebbe potuto generare delle deflagrazioni.
L ’automezzo dotato di fog cannon si trovava posizionato di fronte al foro per sparare l’acqua nebulizzata
additivata all’interno del volume della nave, con un’erogazione alternata per 5/10 minuti – pausa per aspettare che le temperature interne si rialzino – nuova erogazione. La durata di questa procedura non superava le 24/48
ore.” Così, l’ing. Orazio Tommasi, direttore tecnico della Tema Sistemi S.p.A descrive come l’intervento di spegnimento è stato progettato. “Un elemento fondamentale era quindi monitorare le temperature interne
con circa n.6 termocoppie inserite nei punti critici della nave, precisamente sui boccaporti d’aereazione del
ponte superiore. Le temperature registrate continuamente stabilivano con precisione i tempi di erogazione e le relative pause in modo da ridurre al minimo la quantità di acqua e la quantità del FIREFIVE® erogati” continua l’ing. Tommasi, che ha coordinato la progettazione dei lavori con l’ausilio dello staff della Tema Sistemi spa e della Tema Safety & Training S.r.l.
Tema Sistemi spa ha il piacere di aver dato la propria disponibilità per lo spegnimento definitivo dei focolai presenti nella Norman Atlantic che, come risaputo, hanno generato conseguenze drammatiche.
Tema Sistemi spa is pleased to have given its availability for the definitive extinction of the outbreaks present in the Norman Atlantic which, as is well known, have generated dramatic consequences.

Give a Reply

Per news e aggiornamenti iscriviti alla nostra newsletter

Dichiaro di aver letto l'informativa per la privacy

   CHIAMACI     |        SCRIVICI