Impianti CO2

ImpiantoCO2I sistemi antincendio a biossido di carbonio (CO2) spengono velocemente qualsiasi tipo di incendio nelle aree non occupate da personale, permettendo il ripristino, in tempi brevissimi, di tutte le operazioni lavorative in quanto non lascia alcun residuo nell’ ambiente dopo il suo utilizzo.
Gli impianti di spegnimento a biossido di carbonio posso essere del tipo:

  • A saturazione totale
  • Ad applicazione locale.

Azione del CO2

Il biossido di carbonio è un gas inodore e incolore, non corrosivo, non conduttivo elettricamente, non sporca e non danneggia i materiali con i quali viene a contatto. Il suo principio estinguente è duplice in quanto agisca sui seguenti fattori:

  1. Riduzione di ossigeno presente nell’aria; quindi per soffocamento e non consente il processo della combustione;
  2. Raffreddamento intenso dovuto alla rapida esposizione del gas.

Gli impianti di spegnimento a CO2 sono disponibili sia nella versione ad alta pressione, con l’agente estinguente stoccato in bombole a pressione fino a 70 Bar, sia nella versione a bassa pressione, con l’estinguente stoccato in appositi serbatoi refrigerati, a 18 bar.

Applicazioni degli impianti a CO2

Gli impianti a CO2 trovano frequente impiego nella protezione di:

  • Apparecchiature elettriche
  • Impianti di produzione di vernici
  • Cabine di verniciatura
  • Macchinari di stampa
  • Laminatoi di metalli leggeri
  • Locali contenenti quadri elettrici
  • Centri di elaborazione dati
  • Vani motore
  • Vasche per tempra
  • Macchine per filatura di tipo chiuso
  • Sili
  • Materiali liquidi e gassosi
  • Applicazioni su macchinari vari

Vantaggi e Benefici degli impianti CO2

Il sistema, progettato e calcolato correttamente, non danneggia i materiali durante lo spegnimento, non corrode e non lascia residui. Risulta un sistema versatile che può essere utilizzato su una vasta gamma di rischi, equipaggiamenti elettronici ed attrezzature ad alta tensione, materiali infiammabili.

Limitazione d’impiego

La limitazione principale per l’uso del sistema è dovuto alla pericolosità del CO2 che, alle concentrazioni di utilizzo, risulta pericolosa per gli occupanti in quanto rende l’aria irrespirabile per insufficiente concentrazione di ossigeno. Pertanto, questa tipologia di impianto è sconsigliata in tutti gli ambienti occupati normalmente da persone.
Dopo l’intervento, il locale interessato deve essere ventilato adeguatamente, tenendo presente che, essendo più pesante dell’aria, il CO2 si concentra nelle zone basse.

 Sei interessato ai nostri impianti antincendio?

Richiedi informazioni